Tiro al piattello - Shooting Range

Vai ai contenuti

Menu principale:

www.fitav.it
Trap
Il tiratore spara, alternandosi in cinque pedane diverse, da una linea di tiro rettilinea, posta a quindici metri dalla fossa in cui si trovano le macchine lanciapiattelli. Ogni turno sono sei tiratori in pedana vale a dire 5 + 1 di rincalzo.


Dal momento che il tiratore parte con il fucile imbracciato e con l’occhio già sulla linea di mira, tutte le caratteristiche del fucile sono mirate a garantire un brandeggio efficace ed una presa sicura.
Il bilanciamento del fucile è studiato per garantire una corretta inerzia del movimento del tiratore, favorendo una distribuzione delle masse verso la volata.

Trap Americano
il tiratore non cambia pedana dopo il primo bersaglio ma si sposta nelle pedane successive dopo ogni cinque piattelli. Per ogni turno sono cinque i tiratori in pedana.

Come per il trap olimpico, il trap americano vede il tiratore partire con il fucile imbracciato. La limitata escursione del piattello richiede un movimento limitato e preciso del tiratore che ricerca quindi un fucile con una considerevole inerzia e quindi con delle canne «pesanti». La forma della bindella, molto alta e del calcio sono le caratteristiche che invitano a mirare «vedendo» il piattello che sale.

Sporting
Questa disciplina è caratterizzata dalla varietà di piattelli (2 con due coppie per ogni pedana) che simulano il volo ed i movimenti delle tradizionali prede del cacciatore che usa fucili ad anima liscia e munizioni spezzate (pallini). Si stanno affermando le prove Sporting con i piccoli calibri (20, 28, 410).

Tiro Combinato da Caccia
Si è da poco alzato il sipario su una nuova affascinante specialità di tiro, che non è una vera e propria disciplina a sé stante, ma più che altro un competizione composita, basata su tre distinte prove: la prima, in Percorso di Caccia Itinerante; la seconda, in una sorta di fossa ma con chiamata e partenza del piattello in posizione sbracciata; e la terza, con carabina su bersagli posti a 100 metri di distanza con quattro diverse posizioni di tiro.
Tiro a Palla
Fisso o mobile che sia, il cinghiale di cartone sta suscitando emozioni e passioni altrettanto forti di quelle scatenate da quello fatto di muscoli e pelo nero e irsuto.
Questa specialità è in grande sviluppo e le gare, soprattutto quelle amatoriali non conoscono davvero sosta. E anche in questa particolare disciplina, che come le altre della federazione non richiede né speciali doti atletiche né particolare forza fisica, non mancano le rappresentanti del gentil sesso, sempre concentrate e determinate e che spesso danno del filo da torcere anche a molti maschietti.
Due sono le tecniche di tiro: su bersaglio fisso e su sagoma in movimento, e in entrambi i casi, non si possono usare ottiche o altri dispositivi di puntamento. Inoltre non è prevista la possibilità di appoggiare l’arma che, al contrario va imbracciata normalmente.                                                                         www.fidasc.it                


Torna ai contenuti | Torna al menu