Dynamic - Shooting Range

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il tiro dinamico sportivo, comunemente chiamato “IPSC Shooting” è un tipo di tiro molto divertente e stimolante che sta crescendo molto velocemente in tutto il mondo.
In questo Sport ci sono diversi aspetti che non si trovano nelle altre discipline di tiro più tradizionali. Infatti il movimento del tiratore; i bersagli mobili; i bersagli multipli di differenti tipologie; le varie distanze dei bersagli, la libertà d’interpretazione che ogni singolo atleta può adottare per risolvere i vari percorsi di tiro, la continua sfida contro il tempo per svolgere l’esercizio, la possibilità di praticarlo sia con pistole che fucili. Tutte queste particolarità rendono questa disciplina sportiva unica ed inimitabile!
Il fascino di questo Sport è che tutti gli esercizi sono differenti l’uno dall’altro.  
In questo modo l’atleta  deve  dimostrare in ogni circostanza le proprie abilità di tiro (in piedi, in ginocchio, seduto, sdraiato,  in movimento, con la mano destra, con la sinistra, da dietro una barricata, ecc. ecc. ecc.). In  sintesi il tiro IPSC, testa le abilità  di tiro  dell’atleta in qualsiasi circostanza in cui esso si trova. Ci sono differenti tipi di esercizi (piccoli, medi e lunghi) ma tutti sono  basati sui tre  principi fondamentali: Precisione, Potenza e Velocità. Ma alla base di tutto c’è la sicurezza, ecco perché esistono delle regole molto ferree a cui ogni tiratore deve rispettare. Pena la squalifica!
Anche per questo motivo il tiratore IPSC sviluppa un elevato grado di sicurezza e competenza, sul maneggio delle armi.
L’Internazional Practical Shooting Confederation è la Federazione mondiale che riunisce  tutte la Federazione  Nazionali (Region) tra cui la nostra Federazione (FITDS). Iscrivendosi alle varie Federazioni Nazionali, si diventa membro  dell’IPSC.

L’Action Shooting riproduce in ambito sportivo, l’uso di armi da fuoco o soft air in scenari appositamente realizzati.
Nell’Action Shooting è previsto l’utilizzo di equipaggiamento idoneo a un tiro d’azione sportivo, come descritto nel Regolamento Tecnico Ufficiale, con armi non in vista.
Sono consentite, nel pieno rispetto della sicurezza, tutte le modalità e le tecniche di tiro non espressamente vietate e regolamentate dalla disciplina.


Finalità della disciplina
• Promuovere l'informazione sulle norme di sicurezza che regolano l'uso e il maneggio delle armi da fuoco nei poligoni/campi di tiro
• creare condizioni di gara equilibrate, uguali per tutti i concorrenti
• ideare e realizzare esercizi di tiro d’azione sportivo, rispecchiando la filosofia del tiro sportivo Action Shooting
• realizzare un circuito di competizioni sportive a livello nazionale, omogeneo ed equilibrato secondo le divisioni, le classi di merito e le categorie di appartenenza dei concorrenti
• Rispettare le leggi e gli ordinamenti giuridici dello Stato Italiano e degli Stati ospitanti in cui si compete

Lo ShootingRange dispone di 8 campi per l’actionshooting appositamente studiati e sviluppati dal Presidente Ing. Giovanni Ciccarone, istruttore Iasa e Vice-Presidente Nazionale IASA


Torna ai contenuti | Torna al menu